Recensione di Sulle tracce di sè [V. Mazzola]

Giampiero Arciero
Sulle tracce di sè
2006 Bollati Boringhieri

Recensione di Viridiana Mazzola

Una domanda ricorre silenziosa ed attraversa i saggi che compongono questo libro, una domanda antica e mai esaurita: come comprendersi e comprendere l’altro?
Come cercare di dare un senso agli atteggiamenti, ai comportamenti, ai modi di essere delle persone con cui si condivide la propria vita ed a se stessi?
In effetti, come sottolinea l’Autore, inquadrare la persona che si ha di fronte è un’attitudine coltivata dagli esseri umani sin dagli albori della civiltà; la tendenza cioè a chiudere l’altro in un ritratto. Dorian Gray!
“Una sorta di fascinazione data dalla possibilità di possedersi e di possedere l’altro facendone un ritratto: un segno zodiacale, una categoria, un tipo”.

Continue reading Recensione di Sulle tracce di sè [V. Mazzola]

Recensione di Sulle tracce di sè [M.Alessandrelli]

Giampiero Arciero
Sulle tracce di sè
2006 Bollati Boringhieri, Torino

Recensione di Michele Alessandrelli

(Dipartimento Filosofia Antica, Università “La Sapienza” Roma)

Questo libro avvincente rappresenta forse il punto più alto dell’attività scientifica e terapeutica di Giampiero Arciero, cofondatore insieme a Vittorio Guidano dell’IPRA, (Istituto di psicoterapia post-razionalista) e suo attuale direttore. Nell’immagine delle tracce, che il titolo suggestivamente evoca, si raccoglie il cuore dell’originale e colta riflessione sull’identità personale avviata da Arciero molti anni fa, riflessione che ha trovato la sua prima importante articolazione nel libro Studi e dialoghi sull’identità personale (Boringhieri 2002) del quale il presente volume intende essere il seguito e il naturale sviluppo.

Continue reading Recensione di Sulle tracce di sè [M.Alessandrelli]

Recensione di Studi e dialoghi sull’identità personale [M. Bracco]

Giampiero Arciero
Studi e dialoghi sull’identità personale
2002 Bollati Boringhieri, Torino

Recensione di Michele Bracco

Quello dell’identità personale è da sempre uno dei problemi più affascinanti, ma a tratti anche più inquietanti, che non ha mai smesso di meravigliare il pensiero dell’uomo. Capire se al di sotto dei cambiamenti, delle mutazioni, delle alterazioni che caratterizzano la vita di ognuno di noi ci sia qualcosa che invece resiste, che non si lascia intaccare dal divenire inesorabile a cui siamo esposti, non è solo una curiosità filosofica, ma corrisponde ad una domanda originaria che riguarda l’esistenza di tutti.

Continue reading Recensione di Studi e dialoghi sull’identità personale [M. Bracco]