Fobie, ipocondria & consapevolezza interocettiva

Aula Magna Università degli Studi di Bari “A. Moro”

Venerdì 5 ottobre 2012  Ingresso libero

 programma

Come comprendersi? Come comprendere l’altro? Come cercare di dare un senso agli atteggiamenti, ai comportamenti, ai modi di essere delle persone con cui si condivide la propria vita? Come dare un senso a se stessi? Perché differenti persone avvertono in maniera diversa una stessa emozione? Il pensiero viene prima del sentire, oppure il sentire prima del pensare? Il modo di emozionarsi determina il carattere di una persona? L’essere di un individuo è dunque già fissato, già determinato nonostante sè? L’intreccio e la ricerca di soluzioni a questi interrogativi, analizzati alla luce degli studi attuali nel dominio della psicologia, della fenomenologia e delle neuroscienze, costituisce l’impianto di questa giornata di studio sottolineando un modo secondo cui comprendere le proprie emozioni e il proprio corpo.

slides

Vittorio Guidano a dieci anni dalla scomparsa: riflessioni sul passato e sul futuro del post-razionalismo

Giampiero Arciero

Intervista di Davide Liccione

LICCIONE: se sei d’accordo potremmo partire dall’epistemologia. Vittorio asseriva di essere passato dalla ricerca di base in campo biologico allo studio della psicologia in seguito alle trasformazioni sociali del ’68. Il cambiamento d’interesse scientifico si è tradotto in una modificazione dell’oggetto di studio: dalla cellula al “Self”, rifiutando come adeguati metodi scientifici sia l’approccio materialista-riduttivista della scienza biologica sia la psicoanalisi. Nell’ambito della nuova disciplina, la psicologia, compie un percorso che si dispiega dal comportamentismo skinneriano all’interesse per la fenomenologia ermeneutica, attraversando il filone cognitivista e la biologia della conoscenza della scuola di Santiago. Nel corso di questa evoluzione è sempre stato molto attento alla ricerca di base e ha costruito un modello teorico i cui fondamenti derivano da differenti discipline: filosofia della scienza, epistemologia evolutiva, fisica teorica, biologia della conoscenza, antropologia, etologia umana, evoluzionismo. Vittorio amava raccontare l’evoluzione del suo pensiero teorico come conseguenza del susseguirsi di vere e proprie rivoluzioni epistemologiche: dall’empirismo al razionalismo, fino al post-razionalismo.

Continue reading Vittorio Guidano a dieci anni dalla scomparsa: riflessioni sul passato e sul futuro del post-razionalismo

After constructivism

Giampiero Arciero

Interviewed by Aníbal Henriques

http://www.sppc.org.pt/multimedia/after_constructivism

SPPC – Lisbon, March 2011

Aníbal Henriques: Giampiero thank you so much for your willingness to have this conversation. Your training as a psychiatrist started with a focus on severe disturbances, like psychosis and schizophrenia, correct?

Giampiero Arciero: Right.

A.H.: And how did you come to embrace the Cognitive Post-rationalist Therapy theories and practice in the nineties?

Continue reading After constructivism